‘Sentire’ un suono ‘rosa’ nel sonno potenzia la memoria (Testo del 09.03.2017)

Rumore dolce come acqua di una cascata, prolunga sonno profondo La memoria si può enormemente potenziare (fino a triplicarne l'efficacia) con una stimolazione sonora durante il sonno, un suono dolce che ricorda il rumore dell'acqua di una cascata e che tecnicamente viene chiamato 'rumore rosa'. E' il traguardo raggiunto da un team di esperti della NorthWestern University a Chicago, di cui fa parte anche l'italiano Giovanni Santostasi. Lo strumento che emette la stimolazione sonora funziona [...]

Corteccia e ipotalamo, una relazione sentimentale: così cani, gatti, topi, elefanti provano emozioni (Testo del 05.02.2016)

nihil est in intellectu quod prius non fuerit in sensu (Tommaso d’Aquino) Le osservazioni di analogie fra i sentimenti umani e quelli di animali superiori sono così evidenti da non poter essere negate. Erano già note nell’antichità classica e sottolineavano, con grande evidenza, l’amore, anche sessuale, fra genitori e figli, l’amicizia, ma anche l’odio e l’antipatia. Le analogie riguardano anche il comportamento sociale. Sia gli uomini che i lupi, gli elefanti, i delfini, i cavalli e [...]

Lsd, mdma e ketamina promuovono la plasticità neurale (Testo del 13.06.2018)

Diverse sostanze allucinogene hanno la capacità di promuovere la formazione di nuove connessioni neurali. Un meccanismo di azione simile a quello della ketamina, che potrebbe spiegare la loro efficacia nella cura della depressione e di altri disturbi psichiatrici Mdma, Lsd, funghi allucinogeni, e chi più ne ha più ne metta. Da anni la comunità scientifica sta indagando, e in molti casi riscoprendo, il potenziale terapeutico di quelle che oggi consideriamo sostanze stupefacenti (e che per [...]

Reti neurali per smartphone, in arrivo grazie a un nuovo chip (Testo del 28.08.2018)

Un gruppo di ricerca del MIT ha messo a punto un chip che permetterebbe di implementare reti neurali negli smartphone senza problemi di durata batteria Dalla seconda metà del 2017, gli smartphone top di gamma dei maggiori produttori hanno iniziato a integrare chip (i cosiddetti NPU) e algoritmi di intelligenza artificiali pensati per aiutare gli utenti a realizzare foto e scatti perfetti, qualunque siano le condizioni della posa e della luce. In questo modo, le [...]

Di |2021-05-05T10:41:42+02:0027 Gennaio 2020|Categorie: SCIENTIFIC|Tag: , , , , |

I neuroni comunicano anche in modalità wireless

Un team di ricerca statunitense ha appena scoperto una nuova forma di comunicazione neurale. I neuroni, secondo lo studio, riuscirebbero a “parlare” tra loro in modalità “wireless”, indipendentemente quindi dalle connessioni finora conosciute Si auto-propaga attraverso il tessuto cerebrale, passando da un neurone all’altro come se fosse in una modalità wireless. È la forma completamente nuova di comunicazione neurale appena scoperta da un team di ricercatori della statunitense Case Western Reserve University che sulle pagine [...]

Bloccare una proteina per recuperare il declino cerebrale (Testo del 20.05.2019)

La barriera ematoencefalica è una struttura formata dalle cellule endoteliali dei vasi cerebrali che ostacola il passaggio di sostanze dal sangue al tessuto nervoso. (© Science Photo Library / AGF) Una molecola che si trova nei vasi sanguigni e interagisce con il sistema immunitario contribuisce all'invecchiamento del cervello. Uno studio ha dimostrato che bloccandola è possibile ridurre e recuperare i deficit mentali legati all'etàdi Simon Makin / Scientific American Nel sangue degli anziani c'è qualcosa [...]

Cervelli leggeri e menti maxi: il paradosso dei corvi smonta il pregiudizio più popolare (Testo del 06.08.2016)

Piccolo non significa limitato: le nuove ricerche dimostrano che a fare la differenza è la densità dei neuroni Avere un cervello piccolo, come può essere quello di un corvo o di un fringuello, non è sinonimo di scarsa intelligenza. Anzi, sembra vero il contrario. Molti uccelli, come hanno osservato i neuroscienziati nell’ultimo decennio, sono in grado di svolgere compiti che richiedono capacità cognitive pari a quelle di alcuni primati. Si è sempre pensato che i [...]

La telepatia è scientificamente possibile? (Testo del 17.10.2014)

La telepatia è scientificamente possibile? Non esattamente come nei film, ma qualcosa di simile alla telepatia esiste. E la ricerca fa progressi. Allo stato attuale i ricercatori escludono che possa esistere la telepatia in senso stretto, ovvero la possibilità di trasmettere informazioni da una persona a un’altra senza attività sensoriale o strumenti artificiali. La comunicazione tramite il solo pensiero è ancora relegata agli ambiti della parapsicologia e della fantascienza. In termini scientifici, invece, si parla [...]

Un nuovo tipo di neuroni esclusivamente umani (testo del 30.08.2018)

Il segreto delle capacità cognitive uniche della nostra specie potrebbe essere, almeno in parte, in un tipo di neuroni appena scoperto, che non si trova nel cervello dei topi né di altri animali da laboratorio. Tuttavia, se fosse confermato che questi neuroni sono esclusivamente umani, il ricorso a modelli animali per lo studio delle malattie neurodegenerative non sarebbe più adeguato(red) neuroscienze Un nuovo tipo di cellule cerebrali umane, che non è mai stato osservato in [...]

LA RICERCA SUI TOPI DELLA JOHNS HOPKINS UNIVERSITY SCHOOL OF MEDICINE (Testo del 19.01.2016)

Con la cocaina il cervello diventa cannibale e distrugge i suoi neuroni Dosi molto alte di questa sostanza causerebbero un meccanismo di autodistruzione dei neuroni, innescando un processo di «autofagia». Individuato un possibile antidoto La cocaina distrugge le cellule del cervello: è quest'ultimo a divorare, sotto l'effetto di questa sostanza tossica, i suoi stessi neuroni in una sorta di atto cannibale. La scoperta è stata fatta dai ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine [...]

Torna in cima