rettili

Home/Tag:rettili

Biacco (Hierophis viridiflavus)

E' il primo animale che abbiamo incontrato visitando per la prima volta l'Eremo: Ary, camminando nel giardino, chiese al venditore "ci sono le vipere qui?" e mentre questi rispondeva "no, qui no, siamo a quota bassa", alla sue spalle, sul nespolo vicino al capanno degli attrezzi, scivolò una lunga "uslera" (in dialetto franco-provenzale) gialla e verde... 😁😁😁 Biacco (Hierophis viridiflavus) È uno dei serpenti più comuni in Italia, spesso osservabile mentre si riscalda al sole. Può [...]

Natrice dal collare (Natrix natrix)

Non sono ancora riuscito a fotografarla ma ne ho già visti due esemplari nel Messa. Natrice dal collare (Natrix natrix) La natrice dal collare (Natrix natrix) è diffusa in gran parte dell’Europa ma anche in Africa Nordoccidentale e in Asia centro-occidentale. Questa innocua biscia dal tipico collare chiaro, normalmente non supera i 120 cm di lunghezza, sono tuttavia noti esemplari anziano che hanno raggiunto dimensioni di 2 metri. Possiede una testa arrotondata con pupille tonde e narici orientate lateralmente. [...]

Lucertola muraiola (Podarcis muralis)

L'Eremo ha una esposizione fantastica perfettamente a sud, tanto che i monaci benedettini hanno qui impiantato le vigne per la produzione del vino locale... in questa posizione se c'è un animale che non manca è la lucertola: centinaia di esemplari trascorrono ore sui muretti fregandosene altamente della nostra presenza... Lucertola muraiola (Podarcis muralis) È un rettile di piccole dimensioni, dal corpo appiattito con squame leggermente carenate e il cui dorso presenta un colore variabile: i maschi [...]

Ramarro (Lacerta bilineata)

Spettacolare il ramarro... erede dei draghi dell'era favolosa! Ne ho visto già uno ma è così rapido a scappare che non so come sia possibile riuscire a fotografarlo! Ramarro (Lacerta bilineata) Il ramarro (Lacerta bilineata) è diffuso nell’Europa occidentale; sulle Alpi dalla pianura fino a 1900 m di quota. Predilige ambienti con arbusti e cespugli ben esposti al sole. Lo si può osservare ai margini dei boschi e dei campi coltivati, tra le siepi e sui muretti a secco. [...]

Torna in cima