Bloccare una proteina per recuperare il declino cerebrale (Testo del 20.05.2019)

La barriera ematoencefalica è una struttura formata dalle cellule endoteliali dei vasi cerebrali che ostacola il passaggio di sostanze dal sangue al tessuto nervoso. (© Science Photo Library / AGF) Una molecola che si trova nei vasi sanguigni e interagisce con il sistema immunitario contribuisce all'invecchiamento del cervello. Uno studio ha dimostrato che bloccandola è possibile ridurre e recuperare i deficit mentali legati all'etàdi Simon Makin / Scientific American Nel sangue degli anziani c'è qualcosa [...]

Forse anche il nostro cervello convive con una colonia di batteri (Testo del 14.12.2018)

Secondo i risultati preliminari di una ricerca dell’Università dell’Alabama a Birmingham, il nostro cervello potrebbe ospitare batteri al suo interno. Ma è ancora troppo presto per parlare di microbioma cerebrale Sappiamo che miliardi di microrganismi, soprattutto batteri, abitano nel nostro intestino, svolgendo innumerevoli funzioni e influenzando la nostra salute. È da anni ormai che la ricerca scientifica è sempre più affascinata dalle potenzialità ancora non del tutto scoperte del microbioma, concentrandosi sempre di più su [...]

Un cervello plastico grazie agli astrociti (Testo del 22.10.2018)

Una proteina di queste particolari cellule del sistema nervoso è coinvolta nella capacità del cervello di riorganizzarsi in risposta a nuove esperienze, un fenomeno evidente soprattutto nel periodo dello sviluppo di un individuo. Lo ha dimostrato un esperimento su topi che ha confermato indizi ottenuti in precedenza da studi su esseri umani(red) Forniscono nutrienti al sistema nervoso centrale, contribuiscono a formare la barriera emato-encefalica, aiutano a mantenere il bilancio extracellulare di ioni e infine partecipano [...]

Torna in cima