Da anni ogni mattina metto 3 gocce di propoli nel caffè per garantirmi l’azione antisettica e antibatterica di questo fantastico prodotto delle api.
Parallelamente in alcune occasioni ho usato questa resina dalle mille virtù per calmare il dolore ai denti per qualche carie o otturazione saltata…

MA COME SI PREPARA LA PROPOLI?

E’ semplicissimo!

1) Raccogli un po’ di propoli dai telaini.

Ricordo a chi non lo sapesse che questa resina è una specie di “malta/cemento” che le api producono per sigillare gli spazi aperti nell’arnia e per mummificare eventuali cadaveri di aggressori della famiglia che potrebbero decomporsi nell’alveare.

Immagine

Raccogli quindi 250 g di propoli.

2) Mettila in frigorifero x congelarla, altrimenti è appicicosissima! 😉

3) Riducila in polvere con un frullatore
Ricorda di dedicare un macchinario esclusivamente a questa operazione, per esempio un vecchio macina-caffè che non usi più è l’ideale.

4) Versala in un contenitore chiudibile con 1/2 litro di alcool alimentare 95°vol.
Il contenitore dev’essere indicativamente grande il doppio del contenuto per poterlo mischiare tranquilli.

5) Lasciala 30-60 giorni in infusione avendo l’accortezza di mescolarla ogni tanto.

6) Filtra il prodotto ottenuto così da eliminare le impurità.

7) Travasa l’infuso in un botticino contagocce… ed è fatta! 😄