Dovremmo fidarci di più delle intuizioni e delle sensazioni a pelle. Ecco perché. (Testo del 25.08.2019)

Secoli di esaltazione del pensiero analitico hanno attribuito alle sensazioni "di pancia" la fama di reazioni primitive e inaffidabili: eppure sono anch'esse predizioni del cervello, spesso molto efficaci. Immaginate se il direttore di una grande azienda, davanti a una decisione storica da prendere, annunciasse di scegliere seguendo un preciso criterio: l'istinto. Per carità, potrebbe anche capitare, ma - obietterete - le scelte importanti non dovrebbero essere il frutto di analisi ponderate, di notti in bianco [...]