Indice


 

La Voce del Guardiano

Giunto al termine della mia vita di peccatore, mentre declino canuto insieme al mondo, mi accingo a lasciare su questa pergamena testimonianza degli eventi mirabili e tremendi a cui mi accadde di assistere in gioventù, sul finire dell’anno del Signore 1327. Che Dio mi conceda la grazia di essere testimone trasparente e cronista fedele di quanto allora avvenne in un luogo remoto a nord della penisola italiana, in un abbazia di cui è pietoso e saggio tacere anche il nome. (Guglielmo da Baskerville)

Cari Esploratori Erranti,

un nuovo anno turbolento volge al termine, almeno per il [email protected] “celtico” cui cerchiamo di conformarci da sempre. Prossimi a Samhain, é tempo di fare il “punto sulla situazione” e cogliere l’occasione per porgere un cordiale saluto a tutti gli “Erranti“, amici e conoscenti, che il turbinio degli eventi e l’improcrastinabilità dei doveri familiari e lavorativi non ci permette di frequentare quanto vorremmo, condividendo ore liete in loro compagnia.

Sono infatti passati dieci mesi dalla pubblicazione dell’ultimo bollettino della Gilda: avrei voluto fare di più e meglio, ma l’essere dovuti tornare in presenza negli uffici della nostra Direzione dopo la conclusione dell’esperienza “smart-working”, il dover gestire una difficile situazione familiare/patrimoniale a seguito della morte prematura di mio suocero, il (sempre troppo prematuro) saluto al nostro gattone Duncan (che ha raggiunto Gordon sul ponte arcobaleno a giugno) e i progressivi lavori di ristrutturazione/arredamento dell’Eremo ElGram… hanno praticamente annullato il nostro già poco tempo libero. E quel poco, in tutta onestà, ho preferito utilizzarlo in buona parte per qualche “autoproduzione biologica domestica” e per corroboranti escursioni (a piedi e in moto) nelle valli Lanzo, Messa, Susa e Sangone, alla scoperta della nuova realtà, dove siamo sempre più convinti che ci trasferiremo definitivamente, per goderci in serenità gli anni a venire.

Voglio infatti essere ottimista: continuando a lavorare onestamente h24 7/7 con costanza e passione, sono certo che ben presto ci lasceremo alla spalle anche questo periodo gravoso, come sempre è stato nei miei primi (quasi) cinquant’anni! In un futuro non troppo lontano, al lavoro si contrattualizzerà un’alternanza tra presenza e attività da remoto (mi pare nell’interesse di tutte le parti coinvolte e ciò ci migliorerà notevolmente la qualità della vita!), i lavori all’Eremo saranno terminati rendendolo un angolo di Eden, finiranno i gravami psicologici ed economici che ci derivano ingiustamente da Hoikos e, finalmente, potremo ricominciare a dedicarci agli affetti e alle passioni, tra le quali (per me, in primis) esplorare, scrivere, fotografare e disegnare.

Non a caso ho infatti inserito in apertura quella citazione da “Il nome della Rosa”. Rileggendola per caso qualche giorno fa in un post su Twitter, mi sono reso conto di quanto abbia influito nella mia formazione quel romanzo di Umberto Eco (letto la prima volta al liceo su indicazione della prof. Anna Sau), la sua trasposizione su pellicola di Jean Jacques Annaud (con licenze importanti, ma con un eccezionale Sean Connery!)  e tutte le “leggende metropolitane” correlate alla Sacra di San Michele (dove -per la cronaca- non vi fu un solo ciak, ma l’Abbazia ispirò realmente lo scrittore) e a Castel del Monte. Ripensandoci, dal 2002 al 2005, scrissi i “Wise Bron Al Manachk” con quell’immagine ben chiara nel mio inconscio e, ormai da un decennio, lavoro per completare e pubblicare gli “AlboLibri di Bron ElGram“, nei quali il vecchio Guardiano della Gilda, ritiratosi nell’Eremo dopo un’esistenza perigliosa, decide di raccogliere in volumi quanto ha appreso e quanto ha vissuto, quale testimone e guida per le nuove generazioni di Esploratori Erranti. Traguardo che spero di raggiungere non appena le varie ed eventuali molleranno un po’ la presa sulla mia quotidianità!

Comunque, nonostante le tante pentole sul fuoco da seguire, due piccole iniziative per la GEE sono riuscito a metterle in campo:

  1. Si è deciso che il 23 gennaio di ogni anno gli Esploratori Erranti pianteranno almeno un albero per celebrare l’anniversario della Gilda (e la prima edizione ha visto una decina di raminghi partecipare attivamente!) e
  2. Stiamo testando diverse piattaforme (Google Hangout e Duo, Whatsapp, MS Teams e Messenger, Tabletop Simulator, etc.) per organizzare sessioni di gioco da tavolo e di ruolo da remoto, così da cercare di ricostruire l’ambiente che in passato condividemmo in presenza (HeroQuest, Dungeons&Dragons, Axis&Allies, Risiko!, etc.) e online su “Le Terre di Kaladish“. Siamo a buon punto e vi terrò informati sull’avvio dell’iniziativa!

Per il resto, tra le diverse attività svolte in questi mesi, evidenzio (riassunto che mi serve a ricordare quanto fatto e magari vi è di ispirazione per qualche vostra iniziativa…):

1) preso il patentino regionale per la raccolta minerali e quello per la raccolta dei funghi; 2) fatto una quarantina di escursioni nei boschi (ma non sono ancora riuscito a varare il kayak, ora “appeso” sul soffitto del garage dell’Eremo); 3) scritto 75 schede per il progetto “OBE-Orto Botanico ElGram” e montato oltre 100 m di bordure in legno per delimitare le aiuole; 4) finito il campo da bocce (e nelle prossime settimane dovremmo concludere anche il campo per tiro con l’arco); 5) acquistato un bosco a nord dell’Eremo (dove, quando avrò finito di pulirlo, posizionerò due o tre arnie per le nostre api); 6) coltivato un piccolo orto (che ci ha dato tante soddisfazioni: ortaggi freschi, erbe per infusi e funghi pioppini); 7) concluso l’iter burocratico per la costruzione di un giardino d’inverno (mai avrei detto fosse così complesso! Ora siamo alla fase “preventivi” e per vederlo fruibile probabilmente dovremo attendere la prossima primavera…); 8) goduto di una piccola vasca idromassaggio da esterno (che con il caldo della scorsa estate è stata una meraviglia!); 9) cotto la prima birra all’Eremo (una Stout dedicata al nostro Gordon); 10) preparato con le nostri mani genepy, castagne sotto spirito, aglio sott’olio, pesto e aromi da cucina (che soddisfazione l’autoproduzione!); 11) ripristinato un vecchio dondolo anni ’50 e il portoncino blindato dell’Eremo in stile “Steelpunk”; 12) progettato e realizzato una libreria in metallo su un lato della scala interna dell’Eremo, un tappeto personalizzato per l’ingresso, un mobile per il “tiro delle freccette” e riorganizzato un antibagno come lavanderia; 13) preso delle quagliette che ora convivono con i diamanti mandarini e i passeri del Giappone.

 

Ho però letto e giocato poco: per quanto riguarda la carta, vi evidenzio la riscoperta di uno stupendo fumetto degli anni ’60: B.C. chi di voi se lo ricorda? Le prime strisce erano in calce agli albi di Urania! Parlando di video, invece, a maggio sono riuscito finalmente a mettere le mani su una PS5 e sulla nuova macchina, dopo aver platinato “Assassin’s Creed Valhalla” su PS4 (ottimo immenso titolo, Ubisoft è riuscita a dare nuova vita a una saga che adoro ma che col tempo stava perdendo appeal), ho finito “A plague tale: Innocence” (altro titolo di spessore, in questo caso una piccola perla curata in ogni particolare. Non mi sono solo trovato col gameplay degli scontri con i principali boss) e ora sono prossimo a platinare “Horizon 2 Forbidden West” (mi sbilancerò nella recensione che pubblicherò quando avrò concluso l’avventura… ma per il momento potrei quasi affermare che è -globalmente- il miglior titolo che io abbia giocato!).

ARTICOLI INTERESSANTI IN EVIDENZA:

 

Ricordo che, SE VOLETE VEDERE QUALCHE FOTO DELLE NOSTRE ULTIME AVVENTURE ED ESPERIENZE, potete seguirci sui profili INSTAGRAM e YOUTUBE (dove ho pubblicato filmati con tutte le fasi della costruzione del kayak!), così evito di inserire immagini pesanti nella newsletter.


 

Ingranaggi e Ruote dentate

Immancabili le statistiche periodiche, così da comprendere come procede lo sviluppo del progetto.

Report Visite del TERZO ANNO (set-22) online del sito web BG3:

3️⃣ anni online! Anche se, ricordiamo, il sito è stato offline qualche tempo dopo l’incendio della VPS nel marzo 2021!!! Grazie a tutti 💚
Media visite UMANI giornaliere nell’ultimo mese: circa 1.600 (con punte di 5.000 ca) da almeno 330 persone fisiche (TOP ITALY – USA – RUSSIA – GERMANY – FRANCE – CINA – CANADA) (nota che prima dell’incidente del marzo 2021 eravamo a circa 4.900 da almeno 750 persone)
Visite totali UMANI + BOT : 4.228.000 (3.650.000 con i vecchi contatori dal 29/09/19 al 29/04/21 – memo 578.430)
IP unici UMANI: STIMA >500.000 IP da 181 Stati il computo totale con gli ID NASCOSTI (Dato effettivo dal 22.04.21 con ripartenza counter: 138.495 IP da 181 Stati). Di questi 69.886 certamente localizzati (da RevolverMaps) in 119 Stati (TOP Italia 80%, USA 9,7% (da 34 Stati), Irlanda 2,2%, Cina 1%, Svizzera e Finlandia 0,8%, Canada 0,7%, Germania e Francia 0,4%).

Grazie a tutti,
NUMQUAM QUIESCERE
A presto,
Bron